Decalogo dell’escursionista

di  Vincenzo CRIMI

  1. E’ di primaria importanza recarsi in gita in gruppo, affinchè in caso di problemi, possa essere dato l’allarme con più probabilità di riuscita;
  2. Non lasciare mai se non per casi straordinari i sentieri conosciuti;
  3. Prima di andare in escursione, dotarsi di equipaggiamento idoneo, con particolare attenzione alle scarpe che devono essere a collo alto e materiale di primo soccorso;
  4. Non dare mai azzardati o falsi allarmi in caso di smarrimento e comunque senza mai perdere la calma;
  5. Portare delle buone scorte d’acqua e tenere presente che sull’Etna e difficile rinvenirne;
  6. Non raccogliere funghi se non certi della loro commestibilità e comunque nel caso di raccolta, usare ceste in vimini;
  7. In caso di bivacco non accendere per nessun caso fuochi all’aperto e non abbandonare rifiuti e/o altro materiale dannoso per l’ambiente;
  8. Nel caso di pernottamento in rifugi montani, provvedere a lasciare in ordine non appena si va via;
  9. Seguire sempre i consigli del personale del Corpo Forestale o di altro personale specializzato;
  10. Procedere nell’escursione con discrezione e possibilmente in silenzio per non disturbare gli animali.

In caso di problemi relativi a quanto sopra esposto, chiamare il numero verde gratuito

1515 del Corpo Forestale.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>