Tesori archeologici

ALLA SCOPERTA DEI TESORI ARCHEOLOGICI DELLA VALLE DEL FIUME ALCANTARA
(di E. Crimi)
Il misterioso simbolo fallico della fertilita’ in roccia megalitica arenaria, denominata “Menhir”, situato nel bassipiano di Orgale nei pressi di Castiglione di Sicilia a pochi passi dalla sponda sinistra del fiume Alcantara. Su questo straordinario monumento rupestre, sappiamo ben poco, sia sul senso o funzione della sua esistenza e ancor meno notizie abbiamo riguardo i sui creatori. La ricerca archeologica lungo il corso del fiume Alcantara nel corso degli anni passati, non può considerarsi abbastanza sistematica, tanto da potere considerarla completa. Lo studio del passato è stato sempre affidato all’iniziativa individuale di pochi al punto che ancora oggi ci troviamo di fronte a poche luci e molte ombre che avvolgono questo eccezionale settore. Gli approfondimenti sono stati modesti e frammentari, ma sono tanti gli indicatori che ci pervengono dal passato che dovremmo attentamente decodificare per comprendere, sviluppare ed esaltare, il modo di vivere dei nostri predecessori. Le ipotesi riguardo questo grosso blocco di pietra arenaria sono diverse, come diverse sono le discordanze anche tra gli studiosi, tuttavia, molti di essi sostengono che si tratta di manufatti riconducibili a consuetudini religiose con riti collegati alla simbologia fallica propiziatoria della fertilità.

Tesori archeologici Alcantara

 Queste maestose sculture, hanno sempre attratto l’interesse di ricercatori e la curiosità di semplici escursionisti, impegnati nella ricerca continua di testimonianze del passato, di natura antropologica e naturalistica, dalle quali potere risalire alle epoche di utilizzo, all’uso che si è fatto da parte dei vari frequentatori ed alle particolari condizioni ambientali di una determinata area. Insomma, da sempre questi “monumenti” hanno rappresentato un intrecciato motivo di studio storico ed anche geologico dell’intrigante prodigio dell’erosione naturale, dell’azione modellante del vento e della natura geologica del terreno, o resti di antichi e maestose sculture intagliate nella roccia, frutto dell’opera di popolazioni preistoriche di cui si è persa ogni traccia, nel lento ed incessante scorrere del tempo. Insomma, nessun mistero ma solo la spiritualità che solo un’ambiente suggestivo e incontaminato può elargire ai suoi visitatori.

Tesori Alcantara sepolcrale multipla

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>